U - Materiali d’Azione Simbiotica, 2018

25’

Credits
Concept: Margherita Elliot
Performance: Margherita Elliot, Vittoria Occhi / Alice Rapillo
Sound: U – Materiali d’Azione Simbiotica original composition by Edoardo R. Elliot & Marco Tomesani (with the contribution of Giacomo Cardelli)
Dramaturgical support: Francesca Pennini
Technical support: Angelo Pedroni / Edoardo Robert Elliot
Production: CollettivO CineticO
Organisation: Carmine Parise
Supported by Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

-

U is a contemporary dance piece for unconventional spaces performed by an adult and a child. 

A performance, but also a game that starts from, nourishes and accompanies a relationship between unequal bodies, weights and masses in constant physical, verbal and sensorial dialogue.

Inspired by the principle of symbiosis, with references to the ethologic and animalistic world, the work suggests a peculiar glance to the physicality typical of childhood, revealing a playful and extremely specific connection with the symbolic body. 

The letter ‘U’ is a clue to the relationship with the other (“you”) which transforms from a dynamic of separation into one of merging, from which comes the mathematical symbol of Union; here the other is not only a smaller/bigger, faster/slower, lighter/heavier being, but also and above all, starting from its vital therefore choreographic functioning, it becomes another being belonging to another species.

U è una performance per uno spazio teatrale non-convenzionale che vede in scena un* adult* e un* bambin*. 

Uno spettacolo, ma anche un gioco, che scaturisce da, nutre ed accompagna una relazione tra corpi, pesi e masse ineguali in costante dialogo fisico, verbale e sensoriale. 

Ispirato al principio di simbiosi, con riferimenti al mondo animale ed etologico, il lavoro pone uno sguardo particolare alla fisicità tipica dell’infanzia che rivela un rapporto ludico con un corpo simbolico, estremamente specifico.

La lettera ‘U’ è indizio del rapporto con l’altro (“you”) che da una dinamica di separazione passa ad una dinamica di fusione, da cui il simbolo matematico di Unione; l’altro in questo caso non è solo un essere più piccolo/grande, più veloce/lento, più leggero/pesante, ma è anche e soprattutto, a partire dal suo funzionamento vitale, e dunque coreografico, un altro essere appartenente ad un’altra specie.

This is a block of text. Double-click this text to edit it.